Introduzione

Le festività natalizie rappresentano un’occasione di riunioni familiari e di incontro di amici e conoscenti. Come tutti, anche la persona con diabete deve godere del tempo speso a tavola durante le festività di fine anno, seguendo poche semplici accortezze per allontanare il rischio di peggiorare il proprio stato di salute.

Per questo motivo, la SID con il contributo della Dott.ssa Maria Ida Maiorino, ha elaborato un semplice “decalogo per la persona con diabete a Natale”. Si tratta di alcune regole di buon senso e di facile applicazione che permettono il mantenimento di un buon controllo metabolico senza perdere il gusto e il piacere di un buon pranzo.

Sono state anche aggiunte alcune proposte di menù per i giorni di festa che possano fare da guida per la scelta della combinazione giusta dei piatti.

 

Decalogo

  1. Occhio alle porzioni! - Ridurre  le quantità dei cibi per ogni pasto per assaporare tutti i piatti della tradizione senza nuocere eccessivamente alla glicemia.
  2. Misurare più spesso la glicemia - Prima e dopo i pasti, per diventare consapevoli dei cibi che maggiormente aumentano la glicemia e provvedere eventualmente a correzioni estemporanee con boli addizionali di insulina, per chi ne fa uso.
  3. Bere tanta acqua - Quando mangiamo di più, bere tanta acqua aiuta la diuresi; al contrario, è bene evitare alcolici e bevande zuccherate.
  4. Via libera alla verdura - Assunta all’inizio di ogni pasto o nel contesto di essi aiuta a sentirsi sazi più facilmente e limita l’assorbimento degli zuccheri.
  5. Non restare a digiuno a lungo - Fare dei piccoli spuntini con frutta fresca o cereali integrali protegge da oscillazioni glicemiche ampie, permettendo di giungere al pasto successivo senza troppo appetito.
  6. Usare l’olio extravergine d’oliva - Condire sempre le nostre pietanze con olio extravergine di oliva, un vero toccasana per il cuore e i vasi, evitando l’utilizzo di burro o strutto.
  7. Dopo i pasti mettersi in moto - Dopo un pasto sostanzioso, una passeggiata in compagnia o un po’ di ballo con gli amici consentono di attenuare i picchi glicemici post-prandiali.
  8. Attenzione ai dolci e alla frutta secca - Meglio non consumarli a fine pasto, quando aumenterebbero eccessivamente il carico glicemico. Preferire i dolci fatti in casa, soprattutto se preparati con farine integrali (tipo 2) o di legumi. La frutta secca, in piccole quantità, può essere assunta come uno spuntino inter-prandiale.
  9. Usare metodi di cottura sani - Preparare le nostre pietanze usando la cottura al vapore, al forno, alla griglia, ed evitando la frittura.
  10. Al di fuori dei giorni di festa tornare a regime - Compensare tutte le eccezioni seguendo con attenzione il regime dietetico abituale nei giorni non festivi.
  11. Condividere la tavola con i nostri cari - La vicinanza dei nostri affetti ci aiuta a gestire il diabete con giudizio e buon senso, nelle festività natalizie e durante tutto l’anno.

 

Proposte di menù per i giorni di festa

 

La vigilia di Natale

Broccoletti di Natale

Spaghetti con le vongole

Branzino (o qualsiasi altro pesce da taglio) al forno

Insalata di rinforzo

Due noci e tre mandorle

 

Il giorno di Natale

Minestra “maritata” con carne di manzo magra oppure tortellini vegetariani (senza uova e ripieni di ricotta) al sugo

Pollo al forno con verdure grigliate oppure carne di manzo in brodo

Due fettine di salame di cioccolata

 

Il veglione di Capodanno

Paccheri con gamberi, pomodorini e rucola

Assaggio di cotechino e lenticchie

Crostata di farina integrale alle mele

 

Il Capodanno

Trofie al pesto di pistacchi

Salmone al vapore o insalata di mare con germogli di spinaci alle scaglie di grana

Muffin di farina integrale agli agrumi

Cookie

Il sito Siditalia.it utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di terze parti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione.
Continuando la navigazione del sito o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie